Inle Lake – Fisherman

Foto in viaggio, Agosto 2016

Ricomincia il viaggio… 

Finalmente questo lungo periodo di “fermopesca” e’ finito… 

Ho lasciato alle spalle un pesantissimo 2015, posso definire il 2016 come l’anno del cambiamento… E per il momento questo 2016 non e’ niente male.

Finalmente si riparte viaggi e foto….  Mandalay, Bagan, lago Inle, Yangon… Esatto, vi porto, anzi, vi portiamo in Myanmar… Questa volta in viaggio con le amiche quelle che non puoi fare senza..  Simona, Francesca e Valentina.. ..   Sara’ un bel viaggio…. #staytuned. 

Quel Tramonto sul lago di Garda…

“Quando non te lo aspetti, arriva il momento giusto … l’attimo diventa magico… proprio come questo tramonto a Bardolino”

 

 

Voglia di fotografare… con occhi diversi..

Ci sono quei giorni dove hai proprio voglia di fotografare, di buttarti in qualcosa che ti da piacere, per non pensare,  per fuggire dalla solita routine… questo per me è un periodo faticoso, avete presente quei periodi dove vieni risucchiata completamente dal lavoro? non solo sul “fare”… il fare è la meno, ma che con la testa sei sempre sul pezzo e non riesci a staccare… ecco, così! un anno lunghissimo e senza viaggi è ancora più lungo! per fortuna la fotografia mi aiuta a liberare la mente.

Quando sono in giro a fare foto, sono impegnata a scrutare il paesaggio, vedo tutto con occhi diversi, noti dei dettagli che nel quotidiano ti sfuggono o non ci fai caso.

Esempio : Quante volte passate davanti ad una Vigna? io quasi tutti i giorni, è una vigna, una banale e semplice vigna. Sbagliato, guardatela con occhi diversi, in questo periodo la vigna si riempie dei colori d’autunno, le foglie variano dal verde, al giallo, all’arancio fino al porpora,  nelle giornate dove il cielo è sereno, sul calar del sole, con la luce giusta, tutto diventa magico. Oppure, avvolta nella nebbia, assume un’altra atmosfera. In quel momento capisci che non c’è nulla di banale in quella vigna, allora mi chiedo, quante volte sono passata davanti a questa vigna e mi sono persa questo spettacolo?  e voi quante “vigne” avete sotto al naso?

Domenica ero un po’ avvilita,  rientravo dal mio “giro fotografico” con la card completamente vuota, neanche una foto. … ma sul gran finale, qualche anima cara mi ha accontenta, regalandomi un dipinto al tramonto.

ed io lo voglio regalare a voi…”il cielo di Bologna dipinto al tramonto”

I Colli Bolognesi ricoperti di Girasoli

Come sapete, amo andare in giro per i Colli Bolognesi con la reflex al collo.

Quest’anno vincono i girasoli, un’esplosione di colore una vera goduria per la vista!  se siete in giro da queste parti fatevi un giro per le colline di Zola Predosa, in provincia di Bologna, questo è il paesaggio che vi aspetta.

La mia intervista a Dani B image su Lightwork magazine!

La mia intervista a Dani B image su Lightwork magazine!
Fotografo e Viaggiatore con la “V” maiuscola, armato di reflex, zaino in spalla, biglietto aereo in mano e via … molti lo conoscono già…
Buona lettura…. vai all’articolo 

Fav2

Ferrara in love sotto ad un cielo di Ombrelli colororati

Sabato 2 maggio, arrivare a Ferrara e trovare un cielo di ombrelli colorati è stata una sorpresa inaspettata. Mi sembrava d’essere a Lisbona e invece no ero proprio a Ferrara. L’idea non è proprio una novità, perché l’abbiamo già vista, ma è sempre carina e mette allegria.

Gli ombrelli saranno presenti a Ferrara fino al 30 Giugno… quindi se volte fare qualche foto, avete ancora un po’ di tempo.

Assolutamente da non perdere è la Via delle Volte, per me, una delle vie più belle di Ferrara.

Ferrara in LoveFerrara in loveFerrara in LoveFerrara in Love

Reggia di Colorno – Parma

La Reggia di Colorno, Parma

Chiamata anche ” la piccola Versailles” – mentre la fotografavo la immaginavo in Bianco e Nero.

Ecco come l’ho vista.

reggia di Colorno reggia di Colorno reggia di Colorno

Sergio Pitamitz – Travel and Wildlife Photography Nat Geo Creative

Con grande piacere e con un pizzico di emozione inauguro la rubrica Lightwork – Travel con un intervista a un grande fotografo naturalista.  Sergio Pitamitz 

Sergio Pitamitz

vai al link per leggere l’intervista…