Bali

Bali | l’Isola degli Dei. Il Viaggio 

La vacanza inizia sempre dal viaggio, almeno per me è così, sarà perché amo gli aeroporti, il clima che si respira, mi piace scoprire nuove architetture e soprattutto c’è la curiosità di scoprire come sono organizzati gli altri paesi nel mondo. Molti di noi hanno la convinzione, soprattutto chi non viaggia, che gli altri paesi sono indietro anni luce rispetto all’Italia soprattutto se si parla di stati ad di fuori dell’America o dell’Europa e invece non è proprio così, più viaggio e più mi rendo conto che questi paesi crescono molto velocemente con delle strutture architettoniche complesse da un design innovativo, cosa che noi al momento ci sognamo.

Il viaggio nel viaggio, le definirei così queste 26 ore per raggiungere Bali in compagnia di QATAR AIRWAYS (Milano -Doha- Giacarta – Denpasar).

Il Nuovo Aeroporto di Doha è davvero molto bello, ha tutti i confort e intrattenimenti per i passeggeri in attesa per l’imbarco, 7 ore di scalo sono volate.

Signori e Signore ecco a voi il Doha International Airport – مطار الدوحة الدولى.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Mangia Prega Ama e Bitang”| Prima Tappa Tabanan

Dopo tante ore in giro per il mondo arriviamo a Bali. Prima tappa Tabanan, al Prana Dewi Mountain Resort, una Location ideale per rigenerarsi dal viaggio, posto incantevole circondato da risaie. Il nostro Bungalow è meraviglioso, ci siamo solo noi, il fruscio del vento e il canto degli uccellini e di chissà quale altro animale, completamente immersi nella foresta.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I Balinesi sono persone estremamente cordiali e disponibili, hanno questo modo di fare “tutto con calma”, il loro corpo si muove con dolcezza e armonia che ne sei quasi ipnotizzato. Ci siamo fatti subito trasportare dal ritmo Balinese e la nostra mente ne ha subito tratto giovamento. Siamo a Bali nel paese degli Dei, nel paese delle danzatrici Barong, nel paese delle risaie più belle del mondo, nel paese dei Templi, siamo finalmente arrivati nella Terra del “Mangia Prega Ama”, nella mia versione “Mangia Prega Ama e ….Bitang”. Ecco il titolo di questo bellissimo viaggio.

Prima del meritato riposo, assaggiamo il piatto locale per eccellenza, il Nasi Goreng, riso e verdure accompagnato da una bella Bitang fresca.

DSC_4942

Devo dire che il cibo al Prana Dewi è ottimo, in questo resort abbiamo trascorso solo una notte e ci è piaciuto davvero tanto.

Il Prana Dewi è il posto ideale per rigenerarsi dal viaggio, è anche un ottimo punto di partenza per gli amanti del trekking. Siamo pronti per la Seconda Tappa, direzione Ubud il centro culturale dell’Isola.

“Mangia Prega Ama e Bitang”  | Seconda Tappa Ubud

In tarda mattinata salutiamo Tabanan e ci dirigiamo a Ubud, il centro culturale dell’ilsola. Durante il tragitto la nostra guida ci porta in una “boutique” immersa nella vegetazione dove è possibile assaggiare ed acquistare i vari tipi di te e il kopi Luwak, è il caffè più costoso al mondo. Viene prodotto principalmente in alcune isole dell’Indonesia, tra queste Bali.  Le Bacche del caffè vengono ingerite dal  Luwak (una mangusta indonesiana), la digestione intacca solo la parte esterna della bacca di caffè e il resto viene espulso, la parte espulsa viene pulita, tostata e lavorata. Il sapore è particolarmente dolce ed ha un retrogusto di cacao.

Arriviamo a Ubud, ci fermiamo 3 notti al Champlung Sari Hotel, comodissimo, molto carino, in pieno centro, a due passi dal Tempio delle Scimmie, talmente vicino che le scimmie tutti i giorni arrivavano in hotel, infatti proprio per questo motivo era vietato lasciare oggetti personali fuori dalle camere. Insomma Il Champlung Sari Hotel ci piace!

 

Una volta appoggiate le valigie in camera, andiamo subito a vedere il Tempio delle Scimmie, bisogna stare attenti agli occhiali, cappellini ecc.. perchè fregano tutto.


A Ubud, come a kuta tutto è possibile, potete fare corsi di yoga, cucina, pittura, meditazione, massaggi… insomma proprio tutto. Lasciatevi perdere nel centro di Ubud, per i suoi vicoli potreste incontrare un piccolo negozietto di pittura, uno scultore all’opera nel giardino di casa sotto a una pagoda.
Io mi perdevo a sbirciare dentro a quelle piccole porte Balinesi, ed ogni volta era una sorpresa, bellissime case tipiche, giardini pieni di colori e fiori, piccoli e curati templi di famiglia, dietro a queste porte c’era sempre qualcuno con un incenso in mano che preparava un’offerta, c’era sempre qualcuno che ti salutava e ti regalava un sorriso. La Sera nei templi ci sono sempre degli spettacoli di Danza Barong, molto bello quello nel tempio principale. Bali è famosa per i suoi artisti, per il design, per i  prodotti biologici, ci sono tantissime botteghe di artigianato e devo dire che il design l’hanno nel sangue, ho visto cose meravigliose, contemporanee e attualissime, dalla lampada al tavolino, dal quadro all’oggettistica, mi sarei portata a casa quasi tutto. Se andate a Ubud dovete assolutamente fare un giro nel mercato/bazar è in pieno centro sulla strada principale la jl. Raya Ubud in angolo con la jl. Wenara Wana, ricordatevi sempre di contrattare, si fa fatica a capire il prezzo giusto degli oggetti, sicuro la metà di quello che vi propongono. A Bali la vita è davvero poco cara,  15.000 rupie corrispondono a 1€ circa a seconda del cambio. Dove mangiare a Ubud, tutti i ristorantini turistici si mangia bene ma non benissimo, almeno in quelli che abbiamo provato noi sulla jl. Wenara Wana.. ovviamente l’ultimo giorno a Ubud abbiamo scoperto un ristorantino dove abbiamo mangiato benissimo, ricordo ancora il nome “Miro’s Garden” ho mangiato i Lumpia più buoni di tutta Bali, da Miro’S dovete assolutamente assagiare il “Ayam Miro’s” . Ubud è ottima come posizione per muoversi, da Ubud si raggiungono facilmente tutti i punti d’interesse dell’isola. Noi abbiamo scelto di spostarci 4 notti a Seminyak per avvicinarci alla costa… la terza tappa di questo viaggio.

 

Cosa vedere: 1) i Templi di Ulun Danu Batur o detto il tempio sul lago, per me il più bello.

2) Le cascate di Mundukcascate di munduk3) i laghi –  li potete vedere durante il tragitto per andare al tempio sul Lagolaghi4) Le Risaie – patrimonio mondiale dell Unesco ( sono lungo il percorso per andare al pura Gunung Kawi)risaie5) Il Tempio madre – il Tempio di Besakihil tempio madre Besakih6) il Gunung Kawi – il tempio delle Fontane dove i Balinesi vanno a lavarsi durante le cerimonie per purificarsi .

7) Danza Barong

A Bali c’è anche lo zoo, che noi abbiamo visto perchè avevamo un po’ di tempo, il giorno del trasferimento da Ubud a Seminyak…. ecco lo zoo evitatelo non è gran chè e costa un esagerazione.

Pronti per la terza tappa verso la costa….. Seminyak

 

Grazie a:

Questo viaggio è stato organizzato con la collaborazione di Jambo Tour,  grazie ad Alessandro e ai suoi preziosi suggerimenti è stato un viaggio bellissimo.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...